Informazioni

Chi siamo
Come raggiungerci
Contatti
Pubblicazioni
Site Map

Servizi

Sala di lettura
Museo
Riproduzioni
Normative

Collezioni

 

Il Fondo Francesco Pasta

Francesco Pasta (1839-1905). Attore e capocomico.

Nell'archivio storico del Burcardo è conservata una lettera di Silvio D'Amico, datata 16 luglio 1931 e indirizzata a Giuseppe De Rossi, direttore della Biblioteca, in cui si legge tra l'altro: "...Quanto all'archivio Pasta, bisognerebbe leggerle quelle lettere. A ogni modo, per mille lire io lo prenderei...". La Biblioteca del Burcardo, tuttavia, non acquistò il fondo allora, ma ne venne in possesso successivamente; purtroppo, non è pervenuta alcuna documentazione sulle modalità e sui tempi di tale acquisizione.

Il fondo, che illustra l'attività svolta in Italia e all'estero da Francesco Pastsa, è costituito da una grande quantità di documenti raccolti da Francesco Pasta durante gli anni della sua attività di capocomico, direttore e amministratore di compagnie teatrali, dal 1882 al 1903.

Il fondo si compone di circa 5 mila lettere di attori, autori, impresari, capocomici, scenografi, tecnici, istituzioni, ecc. Ai carteggi si aggiunge una notevole quantità di documenti amministrativi, come libri paga, borderò, note spese di scenografi e costumisti, biglietti di viaggio, documenti relativi ai diritti d'autore e alla concessione per la rappresentazione di opere straniere; contratti sottoscritti da attori, autori, amministratori di teatri. Del fondo fanno parte una settantina di volumi, alcuni copioni manoscritti interi e molti frammenti di testi utilizzati per le singole parti degli attori. La documentazione è ulteriormente arricchita da bozzetti scenografici originali e fotografie, nonché dai repertori di varie stagioni teatrali.

I documenti, timbrati con l'indicazione del fondo di appartenenza, sono confluiti a seconda della loro tipologia nelle diverse sezioni della Biblioteca e sono accessibili alla consultazione.

Fondi speciali